Leggi&Diritto

Assegno temporaneo figli minori: via dal 1° luglio

leggi-diritto-civile-novita-giurisprudenza

Assegno temporaneo figli minori 2021: via dal 1° luglio. Uno schema di riepilogo sulla nuova misura.

Assegno temporaneo figli minori: a chi spetta

A chi abbia figli a minori carico, anche se straniero, in possesso dei requisiti di accesso, di residenza e soggiorno indicati nel decreto (link art. 1).

In caso di affido condiviso dei minori, l’assegno può essere accreditato in misura pari al 50% sull’IBAN di ciascun genitore.

Per i figli disabili gli importi sono maggiorati di 50 euro per ciascun figlio minore con disabilità.

Come fare domanda

La domanda va presentata entro il 30 giugno 2021 in modalità telematica all’INPS o presso gli istituti di patronato.

Alle domande presentate entro il 30 settembre 2021, sono corrisposte le mensilità arretrate a partire dal mese di luglio 2021.

Assegno temporaneo e ISEE

Per ottenere l’assegno occorre il possesso dell’ISEE. L’assegno è determinato in base alla tabella di cui all’Allegato 1 al decreto, che individua le soglie ISEE e i corrispondenti importi mensili dell’assegno temporaneo per ciascun figlio minore, in relazione al numero dei figli minori.

L’assegno lo eroga l’INPS nel limite massimo complessivo di spesa prevista.

Compatibilità con altri benefici e regime fiscale

L’assegno è compatibile con il Reddito di cittadinanza, con la fruizione di eventuali altre misure in denaro a favore dei figli a carico erogate dalle regioni, province autonome. Non è compatibile con l’assegno per il nucleo familiare.

L’assegno non concorre alla formazione del reddito ai fini dell’IRPEF.

Assegno temporaneo figli: durata

L’assegno dura a decorrere dal 1° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021 e l’erogazione avviene su base mensile.

Scarica il decreto sull’assegno temporaneo

Torna al Blog