Come scegliere la facoltà?, Università

Iscrizione a due corsi di laurea in Italia: ora si può

iscriversi a due corsi di laurea

Non sono pochi gli studenti che vorrebbero iscriversi a due corsi di laurea contemporaneamente.
Desiderio, per alcuni una vera e propria necessità, che il nostro Paese non esaudisce, allo stato attuale.

Il motivo? L’articolo 142 del regio decreto n. 1592 del 31 agosto 1933 in cui si legge:

è vietata l’iscrizione contemporanea a diverse Università e a diversi Istituti d’istruzione superiore, a diverse Facoltà o Scuole della stessa Università o dello stesso Istituto e a diversi corsi di laurea o di diploma della stessa Facoltà o Scuola.

Insomma, l’impossibilità di frequentare due corsi di laurea contemporaneamente è dettata da una disposizione di circa novant’anni fa. La ratio legis poteva aver senso in un’epoca in cui l’Italia era considerata un paese rurale e poco industrializzato, in cui in pochi accedevano alla laurea.

Eppure, in novant’anni, le cose sono cambiate e non poco. Per il mondo del lavoro odierno, che richiede spesso skills trasversali e grandi sforzi ai giovani per ben posizionarsi sul mercato, il divieto di iscrizione a due corsi di laurea contemporaneamente appare anacronistico, se non ingiusto.

Qualcosa, però, sta per cambiare. L’11 ottobre 2021, la Camera dei deputati ha votato all’unanimità (387 voti a favore e nessun contrario) la proposta di legge per l’abolizione della norma del 1933.

Ora non c’è che da aspettare il via libera del Senato.

Due lauree seguendo due corsi contemporaneamente: così l’Italia si adegua all’Europa

Con l’abolizione del divieto di frequentare due corsi di laurea contemporaneamente, l’Italia si adegua finalmente ad altri paesi europei. Se solo adesso la proposta di legge è stata approvata, in Europa sono molti i paesi che concedono già da tempo questa opportunità.

In Spagna, per esempio, oltre a consentire l’iscrizione a due corsi di laurea, vengono messi in campo una vasta gamma di strumenti di sostegno e aiuti economici. La pratica del double degree è poi riconosciuta in quasi tutti gli Atenei anglosassoni.

Da questo punto di vista, nella proposta di legge approvata viene specificato che, per lo studente che si iscrive a due corsi di laurea contemporaneamente, dovranno essere messi a disposizione dei servizi a sostegno del diritto allo studio, almeno per una sola iscrizione, a scelta. Inoltre, si potrà ottenere l’esonero, sia esso totale o parziale, dal versamento del contributo annuale per entrambe le iscrizioni, se si è in possesso dei requisiti.

L’intento è infatti quello di offrire quest’opportunità a tutti gli studenti, anche i meno abbienti, ma anzi valorizzando coloro che si rivelano essere più capaci e meritevoli.

Posso iscrivermi a due corsi di laurea in Italia? Come funziona la doppia iscrizione oggi

Prima di analizzare il contenuto della proposta di legge, è bene fare una premessa: in Italia esiste già la possibilità di ottenere due lauree mediante l’iscrizione contemporanea a due corsi di laurea, ma solo se la seconda laurea è presa presso un’università all’estero.

Si tratta del cosiddetto double degree che costituisce proprio una prima risposta all’obsoleta norma che pone il divieto di frequentare due corsi di laurea contemporaneamente.

In sostanza, uno studente ha la possibilità, qualora il proprio Ateneo in Italia e l’università all’estero abbiano stretto un accordo, di ottenere un doppio titolo, con l’obiettivo di internazionalizzare il proprio curriculum e ampliare le possibilità in quanto a sbocchi professionali.

Il fatto stesso che esista l’opportunità di frequentare due corsi di laurea e ottenere un doppio titolo, benché presenti innumerevoli vantaggi per lo studente, rende il divieto di seguire due corsi universitari contemporaneamente nel nostro Paese ancor più irragionevole.

D’altra parte, l’obbligo di non frequentare due corsi di laurea indebolisce la struttura dell’università italiana, anche agli occhi degli studenti stranieri. Allo stesso tempo, mal si concilia alle necessità legate al mondo lavorativo che i giovani italiani si trovano oggi a fronteggiare.

Iscriversi a due corsi di laurea: pregi e difetti della doppia laurea

Se è giusto affrontare il discorso delle due lauree contemporanee in Italia evidenziando quanto l’abolizione di una norma anacronistica sia vantaggiosa, lo è anche analizzare il tema a trecentosessanta gradi.

Da un lato, abbiamo infatti degli studenti che vorrebbero iscriversi a due corsi di laurea contemporaneamente per raggiungere due obiettivi fondamentali:

  • velocizzare il periodo dedicato allo studio, immettendosi prima nel mondo del lavoro o partecipando a concorsi pubblici con un maggior numero di titoli;
  • acquisire conoscenze e capacità trasversali che ben si possano adattare alle richieste sempre più esigenti del mercato del lavoro odierno.

Dall’altro si potrebbe verificare la situazione opposta. Conseguire due lauree allo stesso tempo comporta, senza alcun dubbio, anche un doppio impegno. Il rischio è di dilatare gli anni di studio e cominciare a lavorare con netto ritardo.

Ad ogni modo, la possibilità di iscrizione a due corsi di laurea rimane, anche secondo la proposta di legge approvata ora alla Camera, una libera scelta dello studente. Sarà quest’ultimo a valutarne i vantaggi e gli svantaggi in base alla propria personale situazione.

Iscrizione a due corsi di laurea in Italia: la proposta di legge

Vediamo ora cosa contiene la proposta di legge approvata alla Camera e in attesa dell’approvazione finale del Senato.

Secondo la proposta di legge, sarà possibile per gli studenti iscriversi contemporaneamente, in Italia e all’estero, a:

  • due corsi di laurea triennale, magistrale o master, anche presso più università, scuole o istituti superiori a ordinamento speciale;
  • un corso di laurea o di laurea magistrale e a un corso di master, di dottorato di ricerca o di specializzazione (fanno eccezione i corsi di specializzazione medica);
  • a un corso di dottorato di ricerca o di master e a un corso di specializzazione medica.

Non sarà invece possibile l’iscrizione doppia e simultanea allo stesso corso di laurea né a due dottorati di ricerca contemporaneamente.

La possibilità di iscrizione contemporanea a due corsi di laurea coinvolgerà anche gli studenti delle istituzioni AFAM (Alta formazione artistica, musicale e coreutica).

 

 

 

 

 

 

 

 

author-avatar

About Federica Antignano

Copywriter classe 1993. Appassionata di letteratura e saggi di psicologia, sociologia, marketing e pubblicità, fa il lavoro più bello del mondo: scrivere. E nel tempo libero... scrive.

Torna al Blog