Guida all'università, Università

Lauree abilitanti: non servirà più l’esame di Stato. Ecco quali saranno

lauree-abilitanti-esame-stato

Lauree abilitanti: attesa a breve l’approvazione della legge. E’ attesa per il 22 giugno l’approvazione alla Camera del testo di legge sulle lauree senza l’esame di abilitazione. Ricordiamo anche che il tema delle lauree con abilitazione, in verità molto discusso, è proprio anche al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR che prevede le abilitazioni per via diretta. Se il provvedimento sarà legge entro fine anno, l’entrata in vigore scatterà nel 2022. Alla discussione alla Camera parteciperanno diverse personalità come il Ministro dell’Università Messa. Quali sono le lauree ammesse? C’è un elenco preciso? Vediamolo nell’articolo.

Lauree abilitanti: quali sono

Il testo del disegno di legge prevede come lauree immediatamente abilitanti le seguenti: Odontoiatria, Farmacia, Veterinaria e Psicologia. A questi corsi di laurea se ne affianca anche un altro, ossia quello in Medicina, che è stata però resa abilitante in periodo COVID-19.

L’augurio secondo gli esponenti dei partiti politici è quello di velocizzare l’ingresso nel mondo del lavoro e rendere i giovani ancor più competitivi.

Così facendo si avrebbe, in effetti, un risparmio di tempo notevole che va da sei mesi fino a un anno e mezzo, ossia il tempo richiesto per partecipare all’esame di abilitazione.

E le altre lauree?

Anche altre lauree potrebbero diventare abilitanti. Infatti il testo prevede che su iniziativa del Ministero competente o dell’Ordine competente, sarà possibile richiedere l’abolizione dell’esame di Stato.

Fateci sapere sui nostri social se sei d’accordo con questa scelta. Sei a favore delle lauree abilitanti?

Torna al Blog