News, Test di Ammissione, Università

Cambia il test di medicina, niente più prova unica

cambia il test di medicina

Firmato il decreto che fissa due sessioni per tentare il test d’ingresso. Cambia il test di medicina: niente più prova unica, firmato il decreto. I diplomandi aspiranti medici da quest’anno avranno una chance in più: è infatti stato approvato il decreto che fissa due date annuali per sostenere il test d’ingresso alle facoltà di medicina italiane. La proposta era già stata inserita nella riforma voluta dall’ex ministra all’Istruzione Maria Cristina Messa e da oggi è diventata decreto legge con la firma dell’attuale ministra, Anna Maria Bernini. Le possibilità di accesso vengono quindi raddoppiate, una riforma auspicata soprattutto dai giovani aspiranti medici e diventata da oggi legge: questa la novità più importante ma non l’unica presente nel DL, infatti ci saranno tanti altri cambiamenti di cui abbiamo parlato già in questo articolo.

Non cambia solo il nome

Da oggi il test di medicina cambia nome: si chiamerà infatti TOLC, acronimo di Test OnLine CISIA.

Il CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso) è un consorzio senza fini di lucro, formato esclusivamente da atenei statali, che supporta le Università nella realizzazione ed erogazione dei test di accesso e di verifica delle conoscenze in ingresso ai corsi di studio universitari.

L’iscrizione al CISIA permetterà al candidato di accedere anche alle esercitazioni, ai MOOC (Massive Open Online Courses) disciplinari per ogni materia contenuta nel test TOLC, agli esiti delle prove sostenute anche in confronto ai risultati in forma aggregata ottenuti dagli altri partecipanti nello stesso periodo, che costituiscono uno strumento per valutare il proprio posizionamento, al materiale e alle iniziative in tema di orientamento e accesso predisposte dagli atenei. Inoltre, saranno disponibili sul sito dedicato all’accesso programmato gestito dal MUR informazioni e strumenti gratuiti, messi a disposizione dalle diverse sedi universitarie, come supporto all’orientamento in ingresso e per il miglioramento della preparazione iniziale dei candidati.

Test di medicina 2023: strutturazione delle prove

Sia per il TOLC–MED (accesso a medicina e chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria) sia per il TOLC–VET (accesso a medicina veterinaria) le prove dureranno 90 minuti nel corso dei quali i candidati dovranno rispondere a 50 quesiti divisi in 4 sezioni:

  • Comprensione del testo e conoscenze acquisite negli studi;
  • Biologia;
  • Chimica e fisica;
  • Matematica e ragionamento.

Una volta sostenuta la prova, il candidato deve compilare, online attraverso il portale Universitaly, l’istanza di inserimento nella graduatoria di merito.

Le date delle prove

Come anticipato, le prove saranno suddivise in due diverse sessioni. La prova, lo ricordiamo, potrà essere ripetuta tutte e due le volte nel corso dell’anno. I candidati che decideranno di sostenere entrambe le volte i test, dovranno poi scegliere il punteggio migliore per immatricolarsi ed indicare le sedi in cui far valere il proprio punteggio.

Le domande con le preferenze potranno essere inserite sul portale Cineca in una finestra temporale che va dal 31 luglio 2023 al 24 agosto, entro le ore 15

Vuoi sapere quando sarà possibile partecipare alle due sessioni? Eccoti accontentato:

Sessione di aprile: da giovedì 13 a sabato 22. 

Sessione di luglio: da sabato 15 a martedì 25.

Le selezioni si svolgeranno a computer presso le università, anche in sedi dove non sia presente un corso di Medicina, per agevolare candidati e organizzatori.

Come prepararsi al test di medicina

Ti sei già iscritto? Non ti rimane che studiare al meglio per superare i test di ammissione.

Per prepararsi al meglio ai test di medicina il consiglio migliore è quello di affiancare agli strumenti forniti dal MUR dei manuali scritti da esperti dei settori disciplinari di riferimento: è il caso quindi dei manuali Simone WAU che troverai in questa sezione del nostro store.

 

Torna al Blog

Articoli correlati